Cerca insegnamenti o docenti



Analisi chimico- tossicologica - programma
Chemical Toxicology Analysis - programma

Stampa questa pagina

GABRIELLA RODA , responsabile dell'insegnamento

Corso di laurea in SCIENZE E TECNOLOGIE ERBORISTICHE - Classe L-29 immatricolati dall'A.A. 2014/15 - Laurea - 2017/2018

Insegnamento obbligatorio
Anno di corso1
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • CHIM/08 - Chimica farmaceutica
Crediti (CFU) obbligatori7
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi: Il corso, che prevede esercitazioni a posto singolo, accompagna lo studente al suo primo ingresso in un laboratorio chimico. Vengono applicati i principali metodi di analisi proposti nelle lezioni teoriche, con particolare riguardo alla analisi qualitativa e quantitativa

Programma di studio

Programma: Scopo della chimica analitica
Natura dei metodi analitici
Scala d’analisi
Il Laboratorio:
 Nome di sicurezza
 Attrezzature di laboratorio
 Bilance
Gli errori nell’analisi chimica:
 Scelta del valore centrale
 Precisione
 Accuratezza
 Gli errori casuali
 Gli errori sistematici
 Cifre significative
Espressione della concentrazione:
 Molarità
 Normalità
 Concentrazione percentuale
 Parti per milione e per miliardo
 Preparazione di soluzioni
Richiami di chimica delle soluzioni acquose
La precipitazione:
 Prodotto di solubilità e solubilità
 Nucleazione
 Accrescimento
 Soprasaturazione
Le operazione analitiche generali
L’analisi qualitativa inorganica
 Saggio alla fiamma
 La ricerca degli anioni nella sostanza solida e in soluzione
 La ricerca dei cationi: i cinque gruppi analitici
Analisi gravimetrica
 Metodi senza trasformazione del campione
 Metodi con trasformazione del campione
 Metodi di precipitazione
 Applicazioni
Analisi volumetrica
 Generalità
 Acidimetria e alcalimetria
 Argentimetria
 Permanganometria
 Iodimetria
 Iodometria
 Complessometria
 Titolazioni in ambiente non acquoso
 Applicazioni
La Cromatogtafia su strato sottile

Programma relativo alle esercitazioni in laboratorio (pratiche, individuali ed obbligatorie):

 Illustrazione del laboratorio e della vetreria, sicurezza, norme di comportamento e quaderno di laboratorio.
 Analisi qualitativa inorganica: saggio alla fiamma e analisi degli anioni.
 Analisi qualitativa dei cationi.
 Prove incognite.
 Taratura del crogiolo di porcellana e determinazioni delle ceneri totali in Altea Radix (F.U. X Ed.)
 Titolazione volumetrica di Vitamina C con Iodio 0,1 N.
 Titolazione di una compressa di Vivin C con Iodio 0,1 N.
 Titolazione complessometrica del Magnesio con EDTA. Durezza dell’acqua
 Determinazione del pH di soluzioni acide e basiche.
 Cromatografia su strato sottile: analisi di un campione di tè e uno di tabacco.

Programma per non frequentanti: Scopo della chimica analitica
Natura dei metodi analitici
Scala d’analisi
Il Laboratorio:
 Nome di sicurezza
 Attrezzature di laboratorio
 Bilance
Gli errori nell’analisi chimica:
 Scelta del valore centrale
 Precisione
 Accuratezza
 Gli errori casuali
 Gli errori sistematici
 Cifre significative
Espressione della concentrazione:
 Molarità
 Normalità
 Concentrazione percentuale
 Parti per milione e per miliardo
 Preparazione di soluzioni
Richiami di chimica delle soluzioni acquose
La precipitazione:
 Prodotto di solubilità e solubilità
 Nucleazione
 Accrescimento
 Soprasaturazione
Le operazione analitiche generali
L’analisi qualitativa inorganica
 Saggio alla fiamma
 La ricerca degli anioni nella sostanza solida e in soluzione
 La ricerca dei cationi: i cinque gruppi analitici
Analisi gravimetrica
 Metodi senza trasformazione del campione
 Metodi con trasformazione del campione
 Metodi di precipitazione
 Applicazioni
Analisi volumetrica
 Generalità
 Acidimetria e alcalimetria
 Argentimetria
 Permanganometria
 Iodimetria
 Iodometria
 Complessometria
 Titolazioni in ambiente non acquoso
 Applicazioni
La Cromatogtafia su strato sottile

Programma relativo alle esercitazioni in laboratorio (pratiche, individuali ed obbligatorie):

 Illustrazione del laboratorio e della vetreria, sicurezza, norme di comportamento e quaderno di laboratorio.
 Analisi qualitativa inorganica: saggio alla fiamma e analisi degli anioni.
 Analisi qualitativa dei cationi.
 Prove incognite.
 Taratura del crogiolo di porcellana e determinazioni delle ceneri totali in Altea Radix (F.U. X Ed.)
 Titolazione volumetrica di Vitamina C con Iodio 0,1 N.
 Titolazione di una compressa di Vivin C con Iodio 0,1 N.
 Titolazione complessometrica del Magnesio con EDTA. Durezza dell’acqua
 Determinazione del pH di soluzioni acide e basiche.
 Cromatografia su strato sottile: analisi di un campione di tè e uno di tabacco.

Bibliografia e altri materiali didattici: Skoog, West, Holler: CHIMICA ANALITICA: UNA INTRODUZIONE – EdiSES

G.C. Porretta : ANALISI DI PREPARAZIONI FARMACEUTICHE – Analisi quantitativa
CISU

A.Araneo: CHIMICA ANALITICA QUALITATIVA
Casa Editrice Ambrosiana

Carmine Rubino, Italo Venzaghi, Renato Cozzi
Stechio & Lab - LE BASI DELL’ANALISI CHIMICA

Bibliografia e altri materiali didattici per non frequentanti: Skoog, West, Holler: CHIMICA ANALITICA: UNA INTRODUZIONE – EdiSES

G.C. Porretta : ANALISI DI PREPARAZIONI FARMACEUTICHE – Analisi quantitativa
CISU

A.Araneo: CHIMICA ANALITICA QUALITATIVA
Casa Editrice Ambrosiana

Carmine Rubino, Italo Venzaghi, Renato Cozzi
Stechio & Lab - LE BASI DELL’ANALISI CHIMICA

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame L’esame consiste in una prova scritta articolata su 5 punti di cui tre sono costituiti da domande aperte relative al programma svolto a lezione; un punto richiede la risoluzione di un esercizio di stechiometria ed un altro richiede la scrittura di 5 reazioni. Ogni punto prevede l’assegnazione di un massimo di 6 punti per un totale di 30. Lo studente in linea di massima deve rispondere a tutti i quesiti proposti in un tempo massimo di due ore.

Esami propedeutici:

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:CHIM/08 - Chimica farmaceutica - Crediti:7
Attività didattiche previste

Lezioni: 40 ore

Turno 1

Docenti
Attività didattiche previste

Esercitazioni di laboratorio a posto singolo: 32 ore

Turno 2

Docenti
Attività didattiche previste

Esercitazioni di laboratorio a posto singolo: 32 ore

Ricevimento Docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
GABRIELLA RODA , responsabile dell'insegnamento
FIORELLA MENEGHETTItutti i giorni previo appuntamentostudio I piano stanza 1064 via mangiagalli 25
FIORELLA MENEGHETTItutti i giorni previo appuntamentostudio I piano stanza 1064 via mangiagalli 25